18 marzo 2006

Da macello a....?




l'ex macello comunale è davvero in condizioni pietose (maggiori informazioni nell'approfondimento del prossimo numero di Liberamente)...e poi dicono che non ci sono spazi....considerate tutte le dovute variabili (costi, tempo, etc...), come vorreste che venisse riconvertita la struttura?

Valerio Macchia

37 Comments:

Anonymous Luigi Tutolo ha detto...

Personalmente ritengo che tutto ciò sia vergognoso!è assurdo pensare ke strutture come queste al giorno d'oggi non vengano adeguatamente utilizzate,ma che anzi vengano lasciate nel totale abbandono a dispetto di chi,invece, farebbe qualsiasi cosa pur di renderle utili.Anche se forse un pò troppo lontano dal centro, penso che questa struttura potrebbe diventare un valido centro ricreativo giovanile.Con l'approssimarsi dell'estate sarebbe bello recuperare strutture come questa e adibirle a centri di incontro per ragazzi così da svolgere qualsiasi attività(alludo a concerti, rappresentazioni teatrali,luogo di dibattito culturale...e chi più ne ha più ne metta!)

18 marzo, 2006 20:22  
Anonymous Rap ha detto...

centro sociale....voglia di centro sociale

20 marzo, 2006 15:55  
Blogger valerio ha detto...

un invito a nozze...ma ti prego..chiamalo "centro di aggregazione giovanile"...XD

20 marzo, 2006 16:20  
Anonymous porcaro ha detto...

Allora!!vogliamo tirare fuori le palle e parlare concretamente delle varie potenzialità del macello comunale o no?
Mi sembra che l'intervento di tutolo luigi sia propositivo ma troppo campato in aria e solo pieno di belle parole...
La costruzione di un centro giovanile,anzi centro sociale(io lo voglio chiamare così punto!capito valerio?)sarebbe la soluzione più concreta e realizzabile(questa un po' meno senza un forte interessamento del paese)ora come ora...suppongo..e se qualcuno non è in accordo con me dia voce ai suoi pensieri.

20 marzo, 2006 21:26  
Blogger valerio ha detto...

porcaro c'è tutto un post ampiamente dibattuto sulla questione centro sociale..ti ringrazio per aver partecipato e aver espresso le tue opinioni..continua così..poi ci vediamo domani all'università magari..XD

20 marzo, 2006 21:38  
Anonymous er ciociaro ha detto...

Pensate se fosse un bel campo da gioco che nn venga però venduto ai privati perchè non è possibile pagare una partita dalle 3.5 alle 5 euro

21 marzo, 2006 00:55  
Anonymous carlo ha detto...

non credo sia opportuno che lo stabile venga riconvertito in campo da gioco. si perderebbero molte delle potenzialità che ha la struttura. un centro d'incontro o magari un presidio di pronto soccorso sarebbero idee decisamente più mirate. magari poi costruire qualche campo nei dintorni non sarebbe una brutta idea.

21 marzo, 2006 01:06  
Anonymous Sign.GIOVANNI BENE BENE ha detto...

Io gradirei che l'ex macello venga adibito a MEGASUPER CARROZZERIA "GIUANN BENE BENE".
Saluti Cordiali dal vostro carrozziere di fiducia.Giovanni

22 marzo, 2006 08:43  
Anonymous zia_papera ha detto...

Io, onestamente, non vedo molto utile un centro sociale; il mio pensiero, è che non sarebbe male mettere il macello comunale a disposizioni di, varie, organizzazioni di volontariato. Anche, un gruppo SCOUT, non sarebbe male per movimentare il mortorio del paese.

22 marzo, 2006 15:02  
Anonymous Anonimo ha detto...

..eh si sarebbe proprio l'ideale per un centro sociale! abbastanza lontano dal paese dove potersi drogare senza farsi notare(cn droghe leggere"ovviamemente") e perchè no dove organizzare anche proteste di pace sfasciando case,autovetture..ecc..ecc..ecc.........ecc
sono quelli gli elementi dei centri sociali...no??
che altro dire
"eWWWiva la pace"

23 marzo, 2006 18:29  
Anonymous cendr social occupaat ha detto...

grazie per aver puntualizzato "droghe leggere"...sono felice che ci siano visitatori che dicano effettivamente come stanno le cose!!!!

23 marzo, 2006 21:30  
Anonymous Il Jere' ha detto...

Centro sociale vuol dir tutto e vuol dir niente. Il recupero di quella zona va al primo posto. Vale la pena tirar giù uno straccio di progetto da presentare se ci teniamo, per non piangere poi quando ci costruiranno qualcosa di sgradito.
A proposito, anonimi, benpensanti e dei scesi in terra a cui piace far di tutta l'erba un fascio, sottolineando solo aspetti negativi di centri sociali e movimenti no/new global o come cavolo volete definirli sono invitati a far costruzione e proposizione anzichè mera rasatura al suolo. In italiano vuol dire: esprimete il vostro giudizio, il vostro punto di vista sul topic, non limitatevi a usare frasi di disarmante pochezza tanto per postare.
Cià

23 marzo, 2006 22:43  
Anonymous rocco muraglione ha detto...

L'Ex-Macello diventi Casa di Accoglienza e Condivisione per essere costruttori di un mondo più giusto!I poveri ci cambieranno la vita. NON CI SIAMO ANCORA INCONTRATI! DI CONSEGUENZA NON ABBIAMO INIZIAMO A FARE VITA SOCIALE! MA CAVOLO, cavolo cavolo SI PARLA DI CENTRO SOCIALE!io non sono mai stato in un centro sociale però so che se uno vuole fare vita sociale la fa punto e basta. ciao a tutti!

25 marzo, 2006 11:53  
Anonymous dario ha detto...

Caro rocco chiariamo alcune cose.
Il centro sociale ha innegabilmente due scopi.
1 diventare un centro di aggregazione sano alternativo alla parrochia che oggi è l'unico luogo che assolve a questa funzione.
Ci sono persone che come me usano la bibbia come spessore sotto la gamba del tavolo. Anche queste hanno diritto ad avere un luogo sano in cui stare con altra gente.
L'amministrazione pubblica ha il dovere di pensare a questo, non può lavarsi le mani e delegare tutto alla parrocchia. Questa dovrebbe essere la vera sfida per Natuzzi. Creando un luogo del genere potrebbe davvero lasciare il segno. Diversamente nessuno lo ricorderà per le orchestine jazz e i concerti di piffero.
Puoi negarlo?
Questo primo scopo del centro sociale non riguarda noi blogger, quindi non si può dire che siamo in conflitto di interessi.
Ognuno di noi ha le sue belle comitive fuori da bitritto e basta mettersi in macchina per raggiungerle.
Quindi funzione 1: centro di aggregazione.
Funzione 2: dare la possibilità a chiunque di svolgere tutta una serie di attività meritevoli che, senza una struttra adeguata, non possono essere svolte.
E, chiariamo, fra attività meritevoli nessuno intende andarsi ad ammazzare di canne dalla mattina alla sera.
Si intende suonare, fare teatro, vedere film e quello che ti pare. Pure coltivare fiori. Che ne so? Quello che ti pare.
Un luogo sano dove stare in pace a fare cose che favoriscano la propria crescita intellettuale.
Un luogo che ti permetta di fare quello che, normalmente, per mancanza di soldi (es. andare a provare in uno studio di registrazione costa) non puoi fare.
Chiaro?
E per favore basta con questa retorica parrocchiana dei poveri e della casa di accoglienza. Costruttori di un mondo giusto...ma dai...lasciale dire a don antonio queste cose!!!

25 marzo, 2006 13:02  
Anonymous Il Jere' ha detto...

Centro sociale o centro di accoglienza per i poveri.. Sono entrambi obiettivi eccezionali! Per me l'importante è che non si butti la possibilità di sfruttare una zona altrimenti inutilizzata come quella del macello. Oddio, ora si utilizza, ma non è proprio il massimo della vita.. :)

25 marzo, 2006 14:27  
Blogger valerio ha detto...


centro sociale comunale di guidonia


ecco un esempio di centro sociale comunale...in linea con ciò che dice dario..giusto per far capire a rocco cosa può significare centro sociale...
ovviamente esistono diversi modi in cui gestire un centro sociale..basta usare un po' di testa propria e prendere esempio da esperienze passate..ognuno si scelga il suo..poi si decide insieme qual è il più adatto alla situazione...

25 marzo, 2006 15:49  
Anonymous Rifondarolo73 ha detto...

Grande Valerio, bravo !!!
bellissimo l'esempio del CENTRO SOCIALE COMUNALE DI GUIDONIA,
io personalmente non sapevo che esistesse una struttura cosi' e mi sa tanto che sia proprio questa la vera proposta da lanciare alla nostra amministazione e allargare questo tipo di iniziative in tutti i comuni che intendono dare spazio ai giovani,disabili,extraconunitari in cerca di spazio x la loro voglia di vivere,anziani, recupero di tossicodipendenti e chi piu' ne ha piu' ne metta.
Credo che dobbiamo seguire l'esempio del comune di Guidonia e cercare di realizzare sul serio assieme ai nostri amministatori una struttura del genere,ma non credo che ci sia solo la struttura del ex macello che si possa utilizzare x un centro cosi' importante x l'aggregazione di tutte queste belle iniziative ci sono anche altre strutture abbandonate x poter creare una bella realta' come quella di GUIDONIA.

Io la mia l'ho detta, voi amici blogger che ne pensate dateci il vostro parere,
diamoci da fare cerchiamo di realizzare questo bel sogno !!!

27 marzo, 2006 14:05  
Blogger valerio ha detto...

infatti questo non è un post sul fatto se siete daccordo o meno a riconvertire in centro sociale il macello...(qualsiasi luogo purchè si faccia)..è che mi sembrava adatto per molti aspetti..ma è una mia opinione...

27 marzo, 2006 18:28  
Anonymous bambino di bitritto ha detto...

si fate il centro sociale cosi' i comunisti si andranno a fare le siringhe di droga !

28 marzo, 2006 18:00  
Anonymous cendr social occupaat ha detto...

no le siringhe no...costano troppo..come è già stato detto e puntualizzato dall'anonimo solo droga leggera, ovviamente...ma poi, scusa tanto bambino, con una struttura in queste condizioni è ancora più facile farsi di siringhe là...c'è+ bisogno di fare il centro sociale apposta apposta?

29 marzo, 2006 00:10  
Anonymous IL PAPA' DEL BAMBINO ha detto...

VOI COMUNISTI SIETE ETICHETTATI DA DECENNI COME "DROGATI", COME MAI NON FATE NIENTE PER LEVARVI QUESTA ETICHETTA DI DOSSO ? MIO FIGLIO E' GIA' ISCRITTO ALLA GIOVENTU'NAZIONAL POPOLARE !

29 marzo, 2006 17:46  
Anonymous Windmühle ha detto...

Caro "papà del bambino", vorrei rispondere alla tua domanda con un altra: come mai i fascisti non fanno mai niente per togliersi le etichette (ben peggiori, a mio modo di vedere) di violenti e xenofobi ma anzi ne vanno perfino fieri?? Te lo sei mai chiesto?

Se poi conti che pure alcool, tabacco e caffè rientrano nella definizione di droga in quanto sostanza che altera lo stato psicofisico di chi la assume, talvolta provocandi dipendenza e danni fisici permanenti, allora SIAMO (quasi) TUTTI DEI DROGATI! Contento? :-P

29 marzo, 2006 18:53  
Anonymous cendr social occupaat ha detto...

il problema è che già siamo etichettati come comunisti...quindi un'etichetta in più una in meno cosa cambia?????

29 marzo, 2006 19:24  
Anonymous dario ha detto...

caro papaà del bambino hai detto bene:"etichettati".
Ma è solo un'etichetta. Perchè a voler andare a fondo...
Fini si faceva le canne. Casini si faceva le canne.
Senza contare il cocainomane Micicchè
ministro di Fi.
E allora non ci nascondiamo dietro un dito. Parliamo di idee politiche e non di luoghi comuni.

29 marzo, 2006 19:56  
Anonymous wolf-red ha detto...

Bene , bravi facciamo pure il centro sociale e magari che ne dite di farlo gestire pure alla cooperativa dei soliti noti,gli amici degli amici.

30 marzo, 2006 19:59  
Blogger dubmetal ha detto...

e chi sarebbe questa cooperativa? e poi non credo la "gestione" di un centro sociale, a meno che non si tratti di farlo ricorrendo all'aiuto della regione con il ben noto progetto "bollenti spiriti", debba essere affidata ad una cooperativa o comunque sia necessariamente la solita cosa speculativa, anzi...

30 marzo, 2006 22:09  
Blogger dubmetal ha detto...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

30 marzo, 2006 22:12  
Anonymous Prof.Raffaele Cutolo ha detto...

....si dalla coop.SOCICC'....

31 marzo, 2006 09:22  
Blogger dubmetal ha detto...

non ci giurerei proprio. se una cosa è giovanile, è anche innovativa, per cui lascerei stare queste inisinuazioni

31 marzo, 2006 13:16  
Blogger dubmetal ha detto...

da aggiungere una nota importante: mi sembra che in paese l'impegno per la rivalutazione del macello comunale o di strutture come questa sia veramente scarso, e da parte di noi ragazzi (manca, infatti, la bozza di un progetto concreto) e da parte della giunta municipale che, con le politiche alle porte, sta pensando più alla campagna elettorale che a decidere le sorti del macello alla luce del prg.
qua ci dobbiamo dare una mossa tutti, possibilmente senza insinuare che vi sarà il solito magna magna anche in un'iniziativa TUTTA GIOVANILE, altrimenti si andrà a finire come al solito: niente spazi, continui ed infruttuosi lamenti e la consueta desolazione nel paese.
la mia idea: sfruttare bollenti spiriti e, visto che non siamo un comune di 30000 abitanti, unirci a paesi limitrofi (sarebbe opportuno con adelfia e sannicandro); consideriamo che il bando del progetto regionale scade più o meno a fine maggio, per cui chi è d'accordo muova il culo.

31 marzo, 2006 17:22  
Blogger valerio ha detto...

il centro dev'essere autogestito o secondo me si perderebbe l'efficacia dell'esperienza...ma in ogni caso qualsiasi rivalutazione della struttura è ben accetta..purchè si smetta di tollerare simili degradi...

31 marzo, 2006 17:53  
Anonymous wolf red ha detto...

ditemi cosa ne pensate della coop. soocicc.

04 aprile, 2006 13:27  
Anonymous stefano valerio ha detto...

questo è un altro argomento, wolf-red, e non credo proprio che l blog di LIBERAmente sia la sede opportuna per dare adito a pettegolezzi...

04 aprile, 2006 15:38  
Anonymous RED WOLF ha detto...

chiamali pure "pettegolezzi", caro Stefano, la verità è che questo personaggio rispecchia la realtà di questo cazzo di paese.

06 aprile, 2006 11:54  
Anonymous free ha detto...

non me ne vogliano i giovani vogliosi dei centri sociali ma una struttura pubblica è tale se TUTTI i CITTADINI possono beneficiarne dell'utilizzo anche se è un po' in estrema periferia

08 aprile, 2006 19:08  
Blogger valerio ha detto...

francamente nessuno sta escludendo nessuno...le persone si stanno autoescludendo e francamente non capisco il motivo...credo sia ignoranza..mi auguro sia ignoranza...

08 aprile, 2006 20:09  
Anonymous PIZZINTUDDO ha detto...

RISPETTO PER LA CARROZZERIA GIOVANNI BENE BENE

23 aprile, 2006 09:54  

Posta un commento

<< Home