06 marzo 2006

LIBERAmente non è il giornale di Rifondazione!!!

Domenica, al solito, abbiamo venduto i giornali in villa. Molti nuovi residenti, portati in villa dalla festa, si sono avvicinati con curiosità al giornale, fatto che certamente ci ha fatto piacere.
Mi ha fatto invece molto meno piacere sentire certi commenti.
Dice Tonino Coletta: "la vlit met la cap o post?!" Ma che significa? Parlandoci, dopo un pò, ha sputato il rospo. LIBERAmente per lui sarebbe il giornale di Rifondazione Comunista. Il braccio armato del partito di De Letteriis e Bertinotti. Commenti simili sono venuti da altre persone.
Puntualizziamo. LIBERAmente lo "fanno" Dario Brindicci, il sottoscritto, Vito e Valerio Macchia, Stefano Valerio e Mimmo Perilli. Solo Perilli è iscritto a un partito politico: Rifondazione Comunista.
Per quanto mi riguarda, alle prossime Politiche, credo, voterò per Di Pietro. Sulle posizioni degli altri non mi sembra corretto esprimermi. Ma posso dire che nessuno è iscritto a partiti politici.
Nelle riunioni emergono quasi sempre posizioni differenti da parte di ciascun redattore. Le scelte sono prese a maggioranza.
Di certo non abbiamo nessun legame funzionale con Rifondazione. Al massimo, può capitare che ne condividiamo le posizioni.
Mi chiedo: verrebbero sollevate le stesse critiche se ci trovassimo spesso in sintonia con le posizioni della Margherita?

Dario

31 Comments:

Anonymous Anonimo ha detto...

Si e' vero che in paese si dice che LIBERAmente e' il giornale di Rifondazione sono in molti a pensarla cosi', ma ti sei mai chiesto il perche' di queste dicerie CARO DARIO??

07 marzo, 2006 09:06  
Anonymous dario ha detto...

dimmelo tu, CARO ANONIMO, magari sei a conoscenza di fatti che a me sfuggono. Senza argomenti a sostegno di questa tesi l'affermazione "Liberamente è il giornale di Rifondazione" è una semplice illazione.

07 marzo, 2006 10:33  
Anonymous PIETRO MONCELLI ha detto...

SOLIDARIETA' AI CAMERATI DI LIBERAMENTE !

CMQ DARIO UNO DEI TANTI DIFETTI DEL NOSTRO PAESE E' QUELLO DI PARLARE PARLARE E PARLARE SOLO PER IL PIACERE DI CRITICARE.LASCIA STARE LE VOCI DI CHI VI SCHIERA TROPPO A SINISTRA!IO VI LEGGO SEMPRE E SO CHE NON SIETE COMUNISTI...ALMENO NELLO SCRIVERE !
CHI VI LEGGE UNA VOLTA ALL'ANNO O NON VI LEGGE PROPRIO PARLA A VANVERA!

07 marzo, 2006 11:06  
Anonymous il direttore ha detto...

io non perderei neanche troppo tempo, davanti a simili ilazioni. abbiamo, negli anni e nei fatti, dimostrato che il nostro non è un giornale di partito, di coalizioni, di amministrazioni e di opposizioni.

07 marzo, 2006 16:00  
Anonymous dario ha detto...

Non tutti la pensano così. Anzi l'opinione è radicata in paese. Ci vuole modestia e capacità di ascoltare le critiche, purchè argomentate.
Sentiti i motivi che muovono la critica potremo capire se sono solo illazioni, come anch'io credo, o se c'è qualcosa di vero.

07 marzo, 2006 16:54  
Anonymous il direttore ha detto...

dopo 15 anni di vita di questo giornale (molti dei quali trascorsi prim'ancora che nascesse Rifondazione) ritengo che non abbiamo più nulla da dimostrare, soprattutto a coloro che sputano sentenze senza saperle circostanziare. Non è questione di immodestia, ma la consapevolezza di avere la coscienza a posto, al contrario invece di chi fa simili affermazioni.

07 marzo, 2006 17:18  
Anonymous PIETRO MONCELLI ha detto...

...SI SA CHE LA GENTE DA BUONI CONSIGLI SENTENDOSI COME GESU' NEL TEMPIO...SI SA CHE LA GENTE DA BUONI CONSIGLI SE NON PUO' PIU' DARE IL CATTIVO ESEMPIO...

DESTRA,SINISTRA,SU,GIU',CENTRO,FINE DEL MONDO CON PALLE IN GIRAMENTO...IO CONTINUERO' A LEGGE IL GIORNALE DEL "MIO PAESE" !

CONFERMO ANCORA UNA VOLTA LA MIA SOLIDARIETA'.

07 marzo, 2006 17:30  
Anonymous il direttore ha detto...

eternamente grato all'amico pietro

07 marzo, 2006 17:32  
Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Dario... si vede che nn conosci molto bene Bitritto... ;-) è meglio Franco Sciancalepore che Zigghil... almeno lui ti dice... mamma doveva farne uno e buono...:-)

07 marzo, 2006 19:34  
Anonymous Anonimo ha detto...

Caro Dario,
hai bisogno di un esempio?
eccone uno tra tanti
a Bitritto c'è un Assessore di Rifondazione Comunista.
Il sig. De Letteriis quanto era ai banchi dell'opposizione ha fatto virulente????? battaglie contro gli scempi idrogeologici che hanno interessato il nostro paese1 (vedi Consorzio Nobis).
Il giornale sul quale scrivi non ha mai perso occasione di sostenere tale battaglia!
Sta di fatto che improvvisamente il sig. de letteriis divenuto uomo di potere siede fianco a fianco con il sig. priore (beneficiario dei contributistatali per realizzare lo scempio), con il sindaco Lucarelli ( nel periodo interessato assessore ai LL.PP e quindi diretto interessato dello scempio urbanistico) .
Da allore si è persa traccia delle antiche battaglie.
Parallelamente un silenzio assordante da parte del Tuo giornale sul tema, se non qaulche sporadico ed innocuo articolo.
Perchè non approfondire le cause del dissesto?
Perchè non capire quali personaggi si sono giovati di tale situazione?

Caro dario, in coscienza ritieni di poter afermare che se il signor Priore ed il signor Lucarelli fossero stati rappresentanti di una giunta di centro destra il Tuo giornale sarebbe stato così soft?

Nn ti meravigliare allora se qualcuno fa un equiparazione tra Libermanete e la tutela di interessi di real-politiK

il K nn è un errore

07 marzo, 2006 19:38  
Anonymous Anonimo ha detto...

Cmq sia chiaro che nel vuoto culturale del nostro paese è una fortuna che vi sia un giornale come Liberamente! L'unica cosa nn fate i finti verginelli!

07 marzo, 2006 19:42  
Anonymous Rifondarolo73 ha detto...

Caro anonimo si vede che nn segui attentamente le vicende politico locali o sei mal informato ma ti consiglio di farti dare ulteriori informazioni sulla vicenda consorzio nobis e le altre lotte che Rifondazione e non solo l'assessore De Letteriis anno fatto quando eravamo all'oppossizione.

AH, Caro Dario mi meraviglio di te che ascolti le voci di paese e specialmente quelle di "ZGHILL" , CHE PERSONAGGIO,do piena solidarieta' al direttore e tutti voi di LIBERAmente.........

07 marzo, 2006 20:29  
Blogger valerio ha detto...

beh allora perchè non dite che è il giornale del centro-sinistra????

07 marzo, 2006 20:35  
Anonymous Rifondarolo73 ha detto...

Io nn credo proprio che sia un giornale legato a partiti ne di centro ne sinistra ne di destra, E' SOLO IL MENSILE DI BITRITTO ....

07 marzo, 2006 20:42  
Blogger valerio ha detto...

ehm...si...ovviamente....era riferito alla parte critica...standoci dentro so benissimo che non abbiamo vincoli o legami politici...

07 marzo, 2006 21:31  
Anonymous Il Jere' ha detto...

E' molto facile che si dicano certe cose. Be', fino a quando il direttore era anche il segretario del PRC e fino a quando la redazione era costituita quasi da soli iscritti al partito, vedersi affibbiate certe etichette era molto + che prevedibile. Personalmente, da affezionato lettore, credo molto nel nuovo corso, nella redazione più larga e più eterogenea, nel giornale scritto da + persone e non (con il profondo rispetto che ho del direttore) scritto QUASI solo da uno. Be' poi che la redazione abbia determinate posizioni, vicine al centro-sinistra in questo caso, è quasi fisiologico, no? Sarebbe incredibile se facesse parte della redazione stessa qualcuno che fa riferimento al centro-destra (o all'Udeur...^__^ battutina scema..), ma andiamo.. Quale elettore della CDL si avvicinerebbe mai al presunto pericolo rosso di LIBERAmente? Presunto,eh! Perchè Bitritto è così, un paesino fatto anche (ma non solo, grazie a Dio) di dicerie da piazza e "comari".. e sradicare certe abitudini è dura. Ma è dovere di tutti impegnarsi a farlo.
Al lavoro!
Saluti a tutti
ps. gli anonimi sono un po' troppi, perchè non mettono un nick per distinguersi?

07 marzo, 2006 22:25  
Anonymous dario ha detto...

Il jerè si distingue sempre per la lucidità delle sue affermazioni. Sottoscrivo la sua posizione. A pieno.
X anonimo
sul consorzio, credo, non sono emersi, ultimamente, fatti nuovi, per questo non ce ne siamo occupati.
Ma non appena ce ne saranno sono certo che la questione troverà spazio sulle nostre colonne.
In caso contrario, dato che credo di conoscerti,
quando mi troverai per strada, sputami in un occhio.
w il nuovo corso di liberamente. w il pluralismo di idee
(jerè ma cazzo aspetti a unirti a noi?)

07 marzo, 2006 22:36  
Anonymous PIETRO MONCELLI ha detto...

sbaglio o si e' sempre detto che il giornale e' aperto a tutte le correnti politiche ? sbaglio o si e' sempre dato spazio di scrivere a chiunque ?
leviamoci i paraocchi ogni tanto !!!

08 marzo, 2006 08:36  
Anonymous ex anonimo ha detto...

Caro Rifondarolo 73,

le vicende politiche bitrittese, ahimè, le conosco sin troppo bene!
sia a livello ufficiale che ufficioso

rifondazione ha condotto una apprezzabile battaglia sul consorzio QUANDO ERA ALL'OPPOSIZIONE...........appunto!

E' tutta la classe politica Bitrittese che dobbiamo mandare a casa sia di destra che di sinistra, ivi compresi i ....Compagni x moda e per interesse ( leggasi De Letteriis, Priore ed i voltagabbana di professione ecc.).
A proposito qualcuno ha tenuto il conto dei vari cambi di casacca negli ultimi 15 anni dei soliti noti Sacino Costantino, Gazaneo, Valente, Pantaleo,d'Alba.

Si potrebbe istituire un premio al miglior saltatore di fosso.

Quello che mi dispiace è che il Vostro giornale sembra non vedere un simile scempio della moralità

08 marzo, 2006 14:13  
Anonymous Rifondarolo73 ha detto...

x EX ANONIMO, e magari ti dai un nome per distinguerti dagli altri, non sai che dici xche' le vicende del consorzio nobis sono via di esecuzione, magari non si da' piu' tanta importanza ma cmq lo sono e al momento opportuno ci sara' qualcosa da dire anche da parte nostra.
E ci tengo a ribadire che il gionale di LIBERAmente non e' il giornale di Rifondazione di Bitritto e a presto ne avrete una conferma........

08 marzo, 2006 14:48  
Anonymous ex anonimo ha detto...

attenderò

08 marzo, 2006 17:16  
Anonymous il direttore ha detto...

ma che bel dibattito che uno come "Z'ghill" è riuscito a scatenare... incredibile...
Scusate, ma veramente c'è qualcuno che si meraviglia se quattro (prima meno, ora un po' di più)deficienti che compongono la redazione di questo stupido giornale esprimono le loro idee sul giornale per il quale si sacrificano? E che diritto hanno di criticare colroo i quali, per una vita, al paese non hanno dato un emerito cazzo, ma hanno solo e sempre ciucciato il più possibile dai politici di turno?
riflettiamo su questo, se vi va: il senso di un volontariato come il nostro contrapposto all'apatia che aleggia sul paese. Noi che facciamo e sbagliamo e gli altri, gli infallibili, gli inermi, gli inetti, gli incapaci di star zitti quanto di fare qualcosa di buono...

08 marzo, 2006 17:56  
Anonymous Anonimo ha detto...

il direttore si è spanzientito vuol dire che ho colpito nel segno???

08 marzo, 2006 19:37  
Anonymous ex anonimo ha detto...

cmq Direttore, era mia intenzione semplicemente quella di incalzare il Suo giornale a dare di più, nn certo quella di farla uscire dai gangheri.

anke se nn la conosco personalmente i miei saluti

08 marzo, 2006 19:42  
Anonymous il direttore ha detto...

non è questione di spazientirsi o uscire dai gangheri. il punto è che dopo 15 anni di attività (fatta anche di sacrifici, ma non per questo chiediamo medaglie o la fiducia in bianco di nessuno) dover tornare puntualmente su queste stronzate dà un po' sui nervi...
e poi, provocazioni da parte di chi? fancazzisti di varia etnia politica tipo "z'ghill"? penso che non ce lo meritiamo. o no?

09 marzo, 2006 14:15  
Anonymous il direttore ha detto...

lancio una sfida: chi dice che LIBERAmente è il giornale di rifondazione è invitato a farci pervenire le sue considerazioni in redazione. scommettiamo che pubblicheremmo il tutto, come abbiamo sempre fatto?
fancazzisti, è un invito per voi!
se siamo, come ritenete, il giornale di questo o quel partito, di questo o quel padrone, è semplicemnte perchè codardi e voltaggabana di varia fatta non hanno mai voluto interagire con noi, limitandosi a commentare e criticare il nostro operato, magari senza neanche aver mai preso in mano un solo foglio del giornale.
so che non si farà vivo nessuno, perchè apelli come questo li lanciamo da anni, senza nessun risultato. ma stavolta come non mai mi piacerebbe essere smentito.

09 marzo, 2006 14:21  
Anonymous Rifondarolo73 ha detto...

Caro Mimmo ma a he vai badando !!!

09 marzo, 2006 15:36  
Blogger valerio ha detto...

bada direttore bada...badiamoci tutti anche...tentativo di eliminare con false accuse quel minimo di impegno che c'è a bitritto...non è una cosa da nulla!...continiuamo a dimostrare sul campo la nostra totale apertura e la nostra partecipazione (tra l'altro oltre a sto consorzio nobis mi piacerebbe sentire qualcos'altro di concreto)....e adesso che si farà il centro sociale (già infiocchettato di rosso prima ancora di essere ideato) chissà che si scatenerà!!!...O_o?

09 marzo, 2006 16:21  
Anonymous Giuseppe ha detto...

Sono un cittadino come dicono i locali " forestiero".
Negli anni ho sempre vissuto con distacco le dinamiche Bitrittesi in qaunto molti passagggi mi suonavono oscuri o quantromeno poco comprensibili.
Con grande entusiasmo ho appreso che i valori della famiglia, della vita, della pace che sono rappresentati dal mio partito l'Udeur finalmente hanno trovato cittadinanza in questo paese.

Con grande entusiasmo Vorrei magari inizare una discussione su un tema come questo cioè: Udeur a Bitritto nuova prospettive nel centro sinistra?

09 marzo, 2006 20:28  
Blogger dubmetal ha detto...

ma che udeur? ma che centrosinistra? se i personaggi sono sempre quelli ci sarà pure un perché...mia madre dice che i politichetti del paese vanno "adov' ston i sold". Altro che udeur, altro che famiglia! anche berlusconi, come tanti altri, si fa paladino dei valori difesi in modo strumentale dall'udeur, eppure (e questo dario lo sa meglio di me) la notte del 31 dicembre 1985...

09 marzo, 2006 21:15  
Anonymous dario ha detto...

caro giuseppe, siamo felici che tu ti sia avvicinato al nostro giornale e al nostro blog. Speriamo tu possa, anche in futuro, partecipare alle nostre discussioni.
Ti do qualche informazione su fatti di cui, forse, non sei a conoscenza, cercando di non dare spazio alle mie opinioni.
L'udeur a Bitritto non esiste ancora.
Fino a qualche settimana fa a Bitritto esisteva Forza Italia.
Forza Italia è diventata Primavera in movimento. Primavera in movimento è il partito fondato da Divella, qui in Puglia. Alle prossime elezioni i bitrittesi di Forza Italia-Primavera in movimento appoggeranno il capolista dell'UDEUR che è il cognato di Divella.
Prossimamente, dopo l'auspicabile vittoria de L'Unione, Primavera in movimento diventerà Udeur.
La nascita dell'Udeur a Bitritto non c'entra nulla con la difesa della vita, della famiglia ecc ma solo con il desiderio di tutto l'ex gruppo dirigente di Forza Italia di riciclarsi, dopo aver fallito con Forza Italia e soprattutto dopo essere stati scaricati dai vertici di Forza Italia (da Fitto in particolare).
Che scenari si aprono a livello locale? Bè per questo ti rimando al lucidissimo articolo di Mimmo Perilli nella seconda pagina i Liberamente.
Se vuoi ulteriori chiarimenti non hai che da chiedere.

09 marzo, 2006 23:20  

Posta un commento

<< Home