03 settembre 2006

Poste intelligenti

Molta gente ha avuto da ridire sulla nostra piccola battaglia contro l'inefficiente ufficio postale di Bitritto. Questi strenui difensori delle poste nostrane sono in grado di spiegare il senso dell'installazione di un postamat che è fruibile solo durante gli orari di apertura dell'ufficio postale?
Almeno si degnino di spegnerlo fuori dagli orari di apertura!!!!
Indichiamo due soluzioni:
-1 lasciare il cancello sempre aperto in modo da consentire sempre l'accesso al postamat, come avviene per moltissimi bancomat;
-2 se proprio gli accessi indesiderati rappresentano motivo di preoccupazione, si installi un congegno di apertura elettronico mediante carte di credito.
Parlare dell'ufficio postale di Bitritto è come sparare sulla Croce rossa, ma la nostra battaglia continua lo stesso.

Vito Macchia e Dario

21 Comments:

Anonymous il Jere' ha detto...

Forse costosi come metodi, però qualcosa bisogna inventarsi.
Sono uno che ha subito aderito alla protesta e continuo ancora ora.
Forza ragazzi

03 settembre, 2006 21:09  
Anonymous dario ha detto...

gianvì lasciare il cancello aperto non costa niente.

03 settembre, 2006 22:08  
Anonymous il Jere' ha detto...

Tu dici, a scavalacare e scassare qualcosa è lo stesso che entrare col cancello aperto...
non saprei. l'ingresso con la card sarebbe l'ideale in effetti..
altre imeilata a poste italiane?

03 settembre, 2006 23:04  
Anonymous Linus ha detto...

Ciao ragazzi qualcuno mi ha anticipato!!!
cmq come al solito le nostre poste sono molto ridicole!
Uno è costretto a usare il postamat solo negli orari d'ufficio!!!
L'hanno messo solo per eliminare le code niente più!
Così il lavoro per gli addetti si riduce ancora di più è l'unica spiegazione che mi dò!
Sono daccordo con gianvito l'ingresso con la card è una spesa un po' alta credo, ma qualcosa bisogna inventarsi!
Altrimenti sono sempre costretto a pagare la tassa alla banca o "emigrare" a sannicandro!
boh che si può fare??????????'

04 settembre, 2006 14:18  
Blogger Nick ha detto...

"Molta gente ha avuto da ridire sulla nostra piccola battaglia contro l'inefficiente ufficio postale di Bitritto." e chi sn sti signori?
Vorrei ricordare che le poste sono un'azienda di servizi e non di disservizi. Il fatto in particolare del postmat in particolare acceso ma nn fruibile causa disservizio. Il fatto di avere delle code molto lunghe nell'ufficio postale con uno sportello solo aperto causa disservizio. Il non consegnare la posta per tempo causa disservizio... devo continuare??? beh se leggiamo la carta dei servizi gli impiegati della posta devono garantire tutto questo perche vengono pagati per farlo (scusate la mia botta).
Perchè molta gente migra verso Loseto? E perche cominciano a lamentarsi gli impiegati di Loseto dell'affluenza bitrittese?

04 settembre, 2006 16:23  
Anonymous critico ha detto...

Cari blogger!!!!
Io la mia battaglia contro l'ufficio postale di Bitritto la sto' continuando!!|!!!!
Ovviamente per il postamat inacessibile ho gia' provveduto a farlo notare a chi di competenza e poi proprio sabato 2 settembre ho chiamato per l'ennesima volta l'ufficio reclami per denunciare "formalmente" l'arrivo in ritardo della corrispondenza, oppure peggio il non arrivo!!!!
Io CONTINUERO' ma purtroppo continuo a non capire la gente che puntualmente si lamenta e poi..............si lamenta e poi.......si lamenta.....e poi....
Se tutti i cittadini del nostro paese perdessero 5 minuti del loro tempo a "denunciare" i vai disservizi a chi di competenza forse.............capirebbero che non si lamentano solo 2 o 3 "pazzi"!!!!!!L'UFFICIO POSTALE DI BITRITTO VA FATTO SVEGLIARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

04 settembre, 2006 17:02  
Anonymous PIETRO UCN ha detto...

GRANDIOSO !! MI AVETE ANTICIPATO !!!
CERTO CHE NE SUCCEDONO DI COSE STRANE ALLA POSTA DI BITRITTO !!

04 settembre, 2006 18:58  
Anonymous Anonimo ha detto...

allora quando si parla di politica????

07 settembre, 2006 03:33  
Anonymous il Jere' ha detto...

e parlane tu, proponi. di che vuoi parlare?

07 settembre, 2006 08:47  
Anonymous Voglio una posta migliore ha detto...

Anonimo.....prima di tutto: COMPLIMENTI PER L'INTERVENTO INTELLIGENTE!!!!!!
Poi, se non lo avevi capito stiamo discutendo di un GRAVE disservizio nel nostro paese, che e' l'ufficio postale di Bitritto,.......
Se proprio vuoi proponi una discussione in parlamento con tema:
Ufficio Postale di Bitritto.......dove e' il servizio!!!!!!

07 settembre, 2006 09:37  
Anonymous Anonimo ha detto...

sono d'accordo che il cancello deve essere aperto anche nelle ore che l'ufficio postale non è aperto. Ma la protesta a chi bisogna fare oltre al direttore dell'ufficio postale.Chi mi sa rispondere. grazie

09 settembre, 2006 11:15  
Blogger Nick ha detto...

devi semplicemente inviare un'email a info@poste.it

10 settembre, 2006 10:43  
Anonymous dario ha detto...

Sono tornato ieri, ricomincio da dove avevo lascito.
Voglio solo sottolineare che 99 bancomat su cento hanno l'accesso diretto, senza cancelli (es. banco di napoli vicino a san luigi, oppure l'altro bancomat vicino alla farmacia occhiogrosso).
Quindi nulla di scandaloso a lasciare il cancello aperto.
Chi ha da ridire della nostra piccola battaglia? Io sono stato educatamente e meno educatamente attaccato almeno tre volte. Fare nomi non sarebbe elegante.
Che poi 'zzo volevano da me? Avevo solo riportatato le vostre opinioni.

10 settembre, 2006 22:11  
Anonymous Cassiopeya ha detto...

Io sono di Bari e spesso sono nella vs. città perchè mio fratello ha aperto una piccola attività, la situazione al quanto ridicola l'ho vissuta anch'io.
Putroppo ho notato che in questo paese chi deve vigilare su certi atteggiamenti mentali, in realtà li appoggia quasi completamente.

22 ottobre, 2006 00:08  
Anonymous Anonimo ha detto...

licenziamo tutti i dipendenti della posta di bitritto, sono tutti cretini e vecchi dentro...lasciamo solo Enrico.

30 ottobre, 2006 12:17  
Anonymous critico ha detto...

Bingo!!!!!!!!!!!!06/12/2006
STRISCIA LA NOTIZIA si occupa del caso!!!!????!!!!!

06 dicembre, 2006 16:32  
Blogger Nick ha detto...

ecco a voi il video del servizio sul postamat di fabio e mingo se non l'avete visto:
http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/2006/12/07/video_4466.shtml?adsl

08 dicembre, 2006 14:43  
Anonymous Vito ha detto...

Grandissimi... io non lo avevo visto solo perchè non ho + la TV, adesso!!! :-D speriamo che serva a far muovere le rotelle del cervello di qualcuno!!!

08 dicembre, 2006 15:31  
Anonymous critico ha detto...

ABBIAMO VINTO UNA BATTAGLIA!!!!!!!
FINALMENTE IL POSTAMAT E' ACCESSIBILE ANCHE DI NOTTE o A UFFICIO POSTALE CHIUSO!!!!!!!!!!
Questa e' la dimostrazione che qualcosa si puo' fare per migliorare le cose!!!!
Anche se c'e' voluto l'intervento di STRISCIA LA NOTIZIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

17 dicembre, 2006 20:12  
Blogger Nick ha detto...

E' dopo striscia... il cancello si aprì!!! come mai? I lavori che hanno svolto per tenere aperto il cancello non potevano farli prima?

17 dicembre, 2006 20:17  
Anonymous Anonimo ha detto...

Comunque, è dalla fine dell'anno 2003 che io (Dino Glard) rompevo le sottocollocate sfere testicolari al signor Antonio (direttore delle poste),dicendogli che a causa del postamat, quasi sempre, spendevo i miei soldi nei paesi che mi davano la possibilità di prelevare al momento in cui mi serviva qualcosa di urgente o di sfizzievole, penalizzando i commercianti di Bitritto!!!
Intanto, leggo che le cose si sono risolte, anche se è dall'Agosto del 2004 che usuffruisco degli uffici postali del Piemonte!
....se pur in ritardo(ho solo scoperto il vostro sito da pochissimo) volevo scrivere 2 parole a proposito del caso!!!
Erano cose vecchie per me!!!
Ciao da Dino Glard, un bitrittese come voi ma residente a Ivrea.

13 marzo, 2007 23:05  

Posta un commento

<< Home